carrello

Rivista Anarchica Online


dossier vegan

Una festa col
cuore infranto

a cura di Troglodita Tribe S.p.A.f (Società per Azioni felici)

 

Il 23 gennaio 2010 si è svolta l’iniziativa per i 18 anni di autogestione senza compromessi di Torre Maura Occupata.
Seppur col cuore infranto per l’improvvisa morte del nostro amico e compagno Luca Cataluffi, l’11 gennaio scorso, abbiamo voluto comunque mantenere l’appuntamento a cui insieme a lui ci stavamo dedicando.
La tre giorni precedentemente ideata si è trasformata in una sola giornata, nella quale abbiamo voluto concentrare il pensiero e le lotte di un percorso che con Luca abbiamo a lungo condiviso.
Nel pomeriggio si è svolta la prevista assemblea di presentazione del nuovo numero di Terra Selvaggia, pagine anticivilizzatrici, con discussione sulle nocività e sulle prospettive di lotta contro la reimposizione del nucleare, accompagnata dalla mostra sul prigioniero rivoluzionario Marco Camenisch.
La serata è continuata con una cena vegan, come di consueto nel rifiuto delle logiche di sfruttamento animale. La cena è stata un bel momento nella condivisione del cibo, al quale hanno contribuito molti compagni dalle varie situazioni di Roma con cui da anni intessiamo relazioni di solidarietà e mutuo appoggio, portando in sé il senso dell’autogestione oltre il richiamo celebrativo.
Successivamente alla cena, la musica che da sempre ci unisce, per noi forte veicolo comunicativo, si è propagata, riscaldando gli animi e i freddi corridoi di Torre Maura in un sentito coinvolgimento emotivo, mentre gli amici con strumenti e voci hanno espresso l’intensità di un vissuto comune.
La distribuzione e la serigrafia, realizzate nel tempo anche grazie alla particolare dedizione di Luca, sono state attive e frequentate con interesse.
Vogliamo ringraziare tutte le compagne e i compagni che in questi difficili momenti ci sono stati e ci sono sinceramente vicini, con un pensiero ai tanti che si sono stretti a noi il 14 gennaio in un ultimo abbraccio, che abbiamo voluto fosse nella sua e nella nostra casa e a chi avrebbe voluto esserci ma non ha potuto.
Con la percezione che la grandiosità di ciò che Luca, nella sua vita motivata da un forte senso politico senza cedere alla logica del politicismo, ci ha trasmesso e ci pervade non può corrispondere ad una semplice biografia, né ad un banale necrologio o a qualsiasi mitica commemorazione.
Qui di seguito lasciamo alcune delle parole dedicate a Luca anche sul manifesto affisso in occasione del compleanno.
“Oggi cerco un giorno di furibonda anarchia e per quell’ora darei tutti i miei sogni, tutti i miei amori, tutta la mia vita” (Renzo Novatore).
Creando e ricreandoci nella lotta contro ogni autoritarismo, appassionati dell’incerto volo della libertà.

A Luca per sempre
Dentro di noi
Il sorriso, l’energia,
L’ostinata passione
Che ci ha donato
Animeranno il nostro agire
Che il dolore arda e dia
Forza agli inestinguibili
Fuochi di rivolta...
Con amore per l’anarchia, ciao metallaro!
Torre Maura occupata.

…e lo spirito continua!