carrello

Rivista Anarchica Online


comunicati

 

Appuntamenti


Fatima senza veli – Calendario delle conferenze, in programma per il mese di dicembre, organizzate dagli Atei, Agnostici, Razionalisti, Anticlericali nella sinistra milanese, presso il Circolo Culturale Giordano Bruno di Milano – Via Bagutta 12 – cap 20121 – Telefono 02/3506411 – Fax 02/3506858 – Sito Internet: www.dadacasa.com/gbrunomi.
Martedì 7 dicembre ore 21,00: Presentazione del libro di Francesco D’Alpa, Fatima senza segreti, un’indagine critica. Relaziona Giancarlo Bovini del Cicap.
Martedì 14 dicembre ore 21,00: Presentazione del libro di Giovanni Sale, Dalla monarchia alla Repubblica (1943-1946). Santa Sede, cattolici italiani e referendum. Nuovi documenti su clerico-fascismo e scandalose intromissioni vaticane. Interverrà F. Grisolia del PRC.
Martedì 21 dicembre ore 21,00: Presentazione del Calendario di effemeridi anticlericali 2005, 14a edizione. Interverrà l'autore Pierino Marazzani.

 

Avvisi


Gentile utopia – Per sensibilizzare e per cercare di avvicinare le persone alle tematiche vegan, vorremmo assemblare un Grande Scartafaccio Vegan Itinerante (fogli tenuti insieme con variopinta e ingegnosa creatività) di grandi dimensioni che troneggerà su un leggio in bella mostra da esporre durante le feste conviviali, le manifestazioni ambientaliste, gli eventi artistici…
Si tratta di inviarci un vostro lavoro (ironico, poetico, tenero, allegro, propositivo) su: Vegan: una gentile utopia che noi penseremo ad introdurre nel Grande Scartafaccio Vegan Itinerante.
Non ci sono limiti di tecnica e materiali (parole, disegni, foglie, collage, stoffe, spazzatura, acquarelli, fotografie, fumetti, timbri, fili... e anche il formato è libero. Per partecipare all’iniziativa (che è completamente gratuita) è indispensabile comunicare la propria adesione entro il 15/12/2004 con un sms o una lettera. Mentre l’opera originale (no fotocopie) dovrà essere inviata entro il 01/03/2005. Chi lo desidera potrà firmare la propria opera con nome o pseudonimo e allegare anche una brevissima descrizione di sè, di quello che fa oppure di quando, come e perchè è diventato vegan.
Il Grande Scartafaccio Vegan Itinerante, potrà essere inviato e prestato a tutti coloro i quali desiderassero mostrarlo durante iniziative vegan, animaliste, ambientaliste...
Troglodita Tribe S.p.A.f. (Società per Azioni felici) – Castel San Venanzo, 33 bis – 62020 Serrapetrona (MC) – cell. 339/7678553.

 

Editoria


Ancestrale intolleranza – Le edizioni La Fiaccola pubblicano il libro di Emanuele Del Medico, All’estrema destra del padre, tradizionalismo cattolico e destra radicale, pp. 224, euro 10,00.

“Questo lavoro si prefigge di osservare il terreno in cui integralismo di matrice cattolica e radicalismo di destra convergono nel nome della Tradizione. Un fondamentale punto d’incontro tra le diverse anime del contemporaneo tradizionalismo italiano (Lega Nord, Alleanza Nazionale, Forza Nuova – le principali forze mobilitanti del paese) ed europeo si sostanzia nel rifiuto radicale della società multiculturale a favore di una ridefinizione su basi etniche di confini statali, di seduzioni monarchiche, di teocrazie più o meno illuminate. Il succo del pensiero tradizionalista, centrifugato e pastorizzato, viene reso più digeribile e utilizzato da un establishment nostalgico per contagiare il corpo di una società già troppo malato di autorità. Razzismo, controllo sociale, riaffioranti identità etniche, legislazioni repressive sono anche la risultante di un lavorio, a volte invisibile, di questo sottobosco integrista. La mistica tradizionale si trasmuta in un contenitore piuttosto eterogeneo ove trovano diritto di cittadinanza le parole dell’odio sociale. L’utilizzo di categorie trascendenti o collocate in ancestrali e leggendari passati serve per l’appunto a sdoganare e legittimare un pensiero che edifica sull’intolleranza la propria ragion d’essere.”.
Per ulteriori informazioni, richieste, pagamenti, prenotazioni e contributi: Elisabetta Medda, via Benedetto Croce 20, 96017 Noto (SR) – tel 0931/839848 – c.c.p. n° 10874964.

Collegamenti Wobbly – È uscito il n. 6 del luglio-dicembre 2004, con articoli di Stefano Capello, Renato Strumia, Pietro Stara, Claudio Albertani, Cosimo Scarinzi, Diego Giachetti, Guido Barroero, e altri.
Costo del numero: 7,00 € – Abbonamento annuale (2 numeri): 12,00 € – Abbonamento biennale (4 numeri): 20,00 €.
Conto corrente postale: C.C.P. n. 10798163 intestato a Guido Barroero – Genova.
Per richieste e/o comunicazioni:
Redazione di Genova e amministrazione c/o Guido Barroero – C.P. 1545 Genova Centro – 16100 GE – tel. 010/86861550 – email: walker10646@fastwebnet.it.

Sono disponibili i seguenti numeri arretrati: da 2 a 10/11 della serie precedente, da 2 a 5 della presente serie, al costo di 7,00 € ciascuno (spese spedizione incluse).
Sono disponibili tutti gli articoli dal n. 1 della serie precedente al n. 4 della presente serie, come files formato *.doc (Word) su CD.

Camillo Berneri – L’Archivio Famiglia Berneri – Aurelio Chessa comunica l’uscita del libro di Carlo De Maria Camillo Berneri. Tra anarchismo e liberalismo, FrancoAngeli editore, € 20,00.

Desde Chile – Ci è giunta, in redazione, una mail speditaci dal gruppo editoriale libertario cileno Ediciones Espiritu Libertario con le immagini di alcuni dei volumi da loro stampati. Alcuni titoli: Albert Camus, Ni victimas ni verdugo; Michael Foucault, Nietzche, Freud, Marx; Angel J. Cappelletti, La ideologia anarquista.
Per chi desiderasse maggiori informazioni email: ediciones_espiritu_libertario@hotmail.com.

 

Verso la seconda Vetrina
Resoconto della riunione organizzativa per la
Vetrina delle culture anarchiche e libertarie
(Bologna, Il Cassero, 3 ottobre 2004)


Alla presenza di una trentina di realtà – fra individuali e collettive – provenienti da Sicilia, Campania, Abruzzo, Lazio, Toscana, Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte, si è discusso dell’ipotesi della realizzazione della Vetrina, da tenersi a Firenze, all’inizio del prossimo autunno. Molte/i compagne/i erano presenti avendo in precedenza esaminato nei propri luoghi e nelle proprie realtà di movimento e di lotta, l’ipotesi in progetto, altri lo erano a titolo personale e/o come semplici osservatori.
Il CLF, quale promotore, era presente con alcune ipotesi sulle quali si è discusso, ma, come era negli auspici, la discussione, protrattasi per oltre tre ore – confluendo poi in un pranzo conviviale preparato dal Circolo Berneri di Bologna – , si è allargata ed ha esaminato varie questioni viste da differenti angolazioni.
Una prima questione emersa e discussa, ha riguardato la comunicazione verso l’esterno, giungendo a definire e conservare la definizione generale di “Vetrina delle culture anarchiche e libertarie” con sottotitoli atti a valorizzare le componenti della manifestazione e cioè:

3a Edizione di Arte & Anarchia

2a Vetrina dell’Editoria anarchica e libertaria

alle quali potrebbero aggiungersi nuove e diverse manifestazioni che, anche sul piano della comunicazione, potranno muoversi autonomamente (singoli manifesti, brochure, ecc.).
Pertanto si è inteso voler valorizzare al massimo ogni parte del tutto, dal piano grafico a quello organizzativo, confermando al contempo, il ruolo di Rassegna e comunicazione di ciò che il Movimento ha espresso prima e fuori della Vetrina. Ad esempio, Arte&Anarchia, darà conto di ciò che si è mosso e fatto nel periodo che va da settembre 2004 a maggio 2005.
Una questione “laterale” è stata posta per ciò che riguarda i rapporti con la stampa non anarchica, giungendo a dire a maggioranza che è auspicata, ma nei limiti e nei modi decisi dagli organizzatori e non già dalla stampa medesima.
In merito alla editoria ed alle produzioni anarchiche in senso ampio, con qualche distinguo, è stata ribadita la volontà di estendere a chiunque si riconosca nella cultura anarchica e libertaria, l’invito, ribadendo il carattere di valorizzazione ed evidenza delle produzioni e delle comunicazioni, nell’ovvio reciproco rispetto delle diversità e del senso della manifestazione da parte degli aderenti.
Per quanto riguarda gli spazi, si è confermata l’esigenza di ottenere una superficie espositiva più ampia di quella della precedente Vetrina dell’Editoria, mantenendo però la scansione temporale della tre giorni, studiando bene il palinsesto in maniera tale da permettere la massima visibilità, in specie delle novità, su ogni piano rappresentate.
Su specifica sollecitazione, fatta propria dall’Assemblea, si è deciso di porre particolare attenzione alla questione degli alimenti, da un lato nel rispetto delle scelte di alimentazione individuale (vegana, vegetariana, carnivora), dall’altro, verso produzioni eticamente sostenibili.
Infine, dovendo necessariamente essere sintetici in questo resoconto, si ricorda che da gran parte dell’Assemblea è emersa l’esigenza e la consapevolezza che nello specifico, siano singole e apposite commissioni ad immaginare criteri, creare e gestire ipotesi, da confrontare assemblearmente in date definite.
La conclusione dell’Assemblea è avvenuta quindi confermando la creazione di tre Commissioni di Corrispondenza, genericamente e provvisoriamente definite Arte e Cultura, Editoria ed Autoproduzione, Logistica e accoglienza.
La prima fa riferimento a Venezia (ApARTe°) e svolgerà la funzione di stimolo e raccordo non solo per la rassegna della terza edizione di Arte&Anarchia, ma anche per le manifestazioni culturali, musicali ecc.
La seconda fa riferimento a Reggio Emilia (Archivio Berneri-Chessa) ed avrà la funzione di individuazione, contatto, adesione, per l’editoria e le produzioni di ogni genere e tipo che le realtà anarchiche e libertarie internazionali esprimono.
La terza fa riferimento a Firenze (CLF) ed avrà la funzione di ricerca dei luoghi, agibilità e raggiungibilità degli stessi, gestione della cucina, attività di raccordo ed ausilio verso gli altri Comitati di Corrispondenza, pubblicizzazione, nonché allestimento che avverrà in collaborazione con il più ampio numero di compagni.
È implicito che ogni Comitato di Corrispondenza, integrerà e ricercherà la più ampia collaborazione di singoli e gruppi, gestirà la parte del lavoro che l’Assemblea ha concordato e relazionerà nelle riunioni – momento collettivo di verifica –, mantenendo altresì piena autonomia nella propria attività, comprese riunioni e incontri, impegnandosi inoltre a dare massima notorietà alla intera manifestazione.
L’assemblea si è sciolta dandosi appuntamento sempre al Cassero di Bologna, per domenica 19 dicembre 2004 alle ore 10.00.

L’incaricato

Per info, contattare Alberto Ciampi: alanark@tiscalinet.it.